Top
TUTTI PRONTI PER FESTEGGIARE IL CARNEVALE? – Blog Terranovastyle
fade
5153
post-template-default,single,single-post,postid-5153,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3.1,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-800,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-menu-item-first-level-bg-color,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

TUTTI PRONTI PER FESTEGGIARE IL CARNEVALE?

Avete scelto la vostra maschera o il vostro tema di gruppo?

IN ATTESA DEI FESTEGGIAMENTI ECCO QUALCHE NEWS PER FESTEGGIARE IN TUTTO IL MONDO

Non tutti, infatti, sanno che il carnevale ha origini molto antiche: la sua nascita risale quasi all’alba dei tempi, quando in epoca antica si usava indossare maschere e costumi duranti i riti sacri per tenere lontano gli spiriti maligni. Il nome carnevale ha, invece, origini latine: carne levare, “fare senza la carne”, riferimento al precetto cattolico di astenersi dal mangiare carne nel periodo di quaresima, ovvero i 40 giorni che precedono la Pasqua.
Il carnevale, nella concezione più festosa e divertente ha, invece, discendenze più recenti: pare che l’usanza di festeggiare il periodo pre-quaresimale con feste ed eventi in maschera sia nato in epoca rinascimentale, alla corte di quei famosi sovrani europei il cui stile di vita ben si adattava al clima di festeggiamento.

In Italia, il carnevale più antico è sicuramente quello di Venezia: la tradizione risale al XVIII° secolo e pare che il carnevale iniziasse il 26 dicembre, subito dopo Natale, per culminare il giorno di martedì grasso, ultimo giorno di festeggiamenti prima della Quaresima. In quella data la famosa piazza San Marco veniva trasformata in un immenso salone da ballo e tutta la città accorreva mascherata per la festa, attraversando il Canal Grande in processione per poi immergersi nello sfarzo e nelle danze per tutta la notte. E a proposito di processioni, o meglio, di sfilate, come non parlare del famoso carnevale di Viareggio: nato nel 1873 ad opera dei giovani della città, è ad oggi uno degli appuntamenti di carnevale più importanti al mondo, con i suoi famosi carri trionfali, veri e propri monumenti su 4 ruote creati per l’occasione dai “maestri della cartapesta”.

Ma il carnevale non è solo tradizione italiana: il mondo, infatti, è pieno di festeggiamenti mascherati: come non citare, ad esempio, il carnevale di Rio de Janerio, la 5 giorni di parate e sfilate più colorata e scatenata che si conosca,  festa preferita da tutte le scuole di Samba del Brasile; il Mardi Gras di New Orleans, negli USA, dove durante la sfilata dei carri vengono regalate collane di perle colorate agli spettatori, auspicio di fortuna e ricchezza; e ancora il carnevale di Santa Cruz di Tenerife, famoso per la competizione della “Regina del Carnevale”.
L’Europa non è ovviamente da meno: a Colonia, in Germania, si festeggia il carnevale per ben una settimana (se siete in zona occhio, il giovedì è il giorno delle donne!); se avete come meta la Francia, vi suggeriamo di fare un salto al carnevale di Nizza, sue settimane di durata con ben 11 parate in programma; infine, anche Londra hai il suo carnevale, e non stiamo parlando di Halloween: fate un salto a Notthing Hill l’ultima domenica di agosto, e potrete godervi uno speciale carnevale in stile caraibico.

No Comments

Post a Comment